Photo 1 Welcome

1) Alla Scuola dell’Infanzia Primavera di Barzanò possono essere iscritti i bambini e le bambine che compiano i tre anni entro il 31 dicembre dell’anno da frequentare, tenendo conto dell’ultima Circolare Ministeriale il Consiglio di Amministrazione stabilisce di accogliere le iscrizioni dei bambini e le bambine che compiano i tre anni entro il 31/01/2011, in base alle disponibilità e comunque nel rispetto delle condizioni dettagliate nella Circolare. Nel caso in cui il numero delle domande di iscrizione sia superiore al numero dei posti disponibili, avranno precedenza i bambini che compiano tre anni entro il 31 dicembre 2010.
L’ammissione dei bambini avrà il seguente ordine di precedenza:
a) i bambini figli di genitori residenti a Barzanò.
b) i bambini inseriti al micronido e /o sezione primavera;
c) i bambini figli di genitori non residenti a Barzanò che compiano il terzo anno entro il 31/12;
d) per i non residenti verrà data la priorità a coloro che hanno già un fratello/sorella frequentante nello stesso anno scolastico;
e) ordine di iscrizione.
Ad esaurimento posti verrà istituita una lista d’attesa.
2) L’iscrizione avviene mediante presentazione della domanda sui moduli predisposti dall’Associazione. In caso di variazione di residenza e di qualsiasi cambiamento d’indirizzo o numero telefonico, si devono tempestivamente avvisare la coordinatrice e la segreteria. Al momento della presentazione delle domande, dovrà essere versata la quota d’iscrizione in vigore.
3) La quota fissa mensile è stabilita d’anno in anno dal Consiglio d’ Amministrazione d’intesa con il Consiglio Comunale. Essa va pagata mensilmente per l’intero anno scolastico indipendentemente dalla frequenza.
Il Consiglio deciderà annualmente la riduzione, che non dovrà superare il 50% della quota fissa, d’applicare nei soli casi d’assenza giustificata per venti giorni di calendario scolastico, consecutivi.
Sono esclusi dall’obbligo di pagamento per l’intero anno eventuali casi di ritiro effettuati entro il trenta novembre.
Verrà effettuata una riduzione della quota fissa mensile solo per il secondo e terzo figlio frequentanti, così quantificata: 20% per il secondo figlio, 50% per il terzo figlio, sulla retta della scuola dell’infanzia.
Per i figli di genitori non residenti, la quota fissa è maggiorata di un importo (non inferiore al 50% della stessa quota) deciso annualmente dal Consiglio.
Si fa presente che eventuali richieste di riduzione della quota fissa dovranno essere inoltrate e vagliate dall’Amministrazione Comunale sulla base di comprovate difficoltà economiche.
4) Nei primi giorni del mese verrà consegnato ai bambini il prospetto della retta mensile che dovrà essere pagata in segreteria entro 3 giorni (vedi orari segreteria) o tramite accredito sul conto corrente della scuola. Il modulo relativo può essere ritirato presso la segretaria della scuola stessa. Al Consiglio spetta calcolare interessi di mora per ogni pagamento oltre scadenza.
5) All’atto dell’iscrizione dei bambini i genitori dovrebbero entrare a far parte dell’Associazione dei genitori (organo che gestisce la scuola) che diventerà effettiva a partire dall’inizio dell’anno scolastico, compilando la scheda di adesione allegata al modulo d’iscrizione.
6) l’orario della scuola è il seguente:
- 9,00 / 9,30 entrata bambini
- 12,45 / 13,30 uscita intermedia
- 15,45 / 16,00 uscita pomeridiana
Il bambino va accompagnato nella sua sezione.
Alle ore 9,30 iniziano le attività e la porta verrà chiusa: eventuali ritardi dovranno essere seriamente motivati.
Per venire incontro a particolari necessità familiari, la scuola è inoltre disponibile ad organizzare, anno per anno, un servizio di tempo prolungato con orari che potranno essere estesi:
dalle 7,30 alle 9,00 - dalle 16,00 in avanti in base alle richieste. La realizzazione e la gestione del servizio sono definite in apposito regolamento. Si raccomanda la massima puntualità e si precisa che l’arrivo prima dalle ore 9,00 e il ritiro dopo le ore 16,00 vengono considerati tempo prolungato anche in presenza dei genitori, per cui verrà addebitata nel successivo pagamento, la relativa quota.
Eventuali uscite prima dell’orario sopra previsto, dovranno essere effettuate dalle 12,45 alle 13,30 avvisando le relative insegnanti, evitando contatti telefonici con le stesse, soprattutto durante l’orario scolastico: qualsiasi avviso telefonico verrà ricevuto in segretaria, o dalla coordinatrice.
Si sottolinea che, una volta che i genitori, o loro delegati, abbiano ritirato il bambino, decade la responsabilità della scuola nel caso di incidenti o altre eventualità.
7) Ogni bambino deve avere il grembiule e uno zainetto o borsetta di tela contenente: bavaglia con elastico e asciugamano con appendino, contrassegnati dal proprio nome. Deve inoltre tenere nel proprio armadietto un cambio completo in caso di necessità e le pantofole.
8) E’ rigorosamente vietato ai genitori entrare nel cortile della scuola con autoveicolo. 9) Secondo le disposizioni vigenti del Servizio Medicina di Base non è possibile somministrare ai bambini da parte delle educatrici nessun tipo di medicinale, ad eccezione dei farmaci salvavita certificati dal medico e con delega sottoscritta dal genitore (il modulo si ritira in segreteria). Poichè il bambino viene inserito in una comunità scolastica si chiede ai genitori il controllo di eventuali malattie infettive e la tempestiva comunicazione alla coordinatrice.
10) Nel caso di allergie o intolleranze alimentari è richiesto il certificato medico che attesti specificatamente l’elenco degli alimenti da non somministrare al bambino interessato. Tale certificato deve essere vidimato dall’A.S.L. di competenza, con rinnovo annuale. E’ consentito chiedere la dieta “in bianco” del proprio figlio qualora fosse indisposto, compilando il modulo a disposizione in segretaria. Nel caso in cui la dieta debba prolungarsi per più giorni è richiesto il certificato medico.
11) Per il ritiro del bambino all’uscita della scuola è necessario firmare un’autorizzazione in cui si possono delegare persone diverse dal/i genitore/i tutore/i del bambino stesso. I delegati al ritiro devono essere maggiorenni.
12) Non è consentito portare giocattoli da casa.
13) Il Consiglio Amministrativo si esprimerà in merito a tutti i casi non contemplati nel presente regolamento.